CHEZ TOI BIO ITA ENG
Nasce a Noto (Siracusa) il 20-05-1988. Ancora adolescente si trasferisce a Modica, dove frequenta il liceo artistico “Tommaso Campailla”. Il suo approccio alle arti visive avviene da subito attraverso il mondo dei graffiti.

Nell’anno accademico 2008-2009 s’iscrive presso l’Accademia di Belle Arti di Roma, dove, sotto la guida del suo mentore Michele Cossyro, consegue il diploma in decorazione con il massimo dei voti. Durante il suo percorso formativo, insieme ad altri artisti provenienti dall’Accademia, espone all’Artexpo di Arezzo del 2011. Terminati gli studi ritorna in Sicilia fino al settembre 2015, momento in cui decide di tornare a Roma e continuare la sua formazione iscrivendosi al biennio successivo, sempre presso l’Accademia di Belle Arti.
Sono anni decisivi per il giovane artista, fondamentali per gettare quelle che saranno le basi delle sue intenzioni artistiche. Frequenta assiduamente lo studio del suo maestro Michele Cossyro con cui consolida un confronto ora più consapevole e maturo.
Il 2016 è una anno molto prolifico, successivamente alla realizzazione della scenografia per lo spettacolo teatrale Corti ma lirici presso il teatro Eliseo di Roma, una sua opera realizzata in occasione della performance Ti aspetto su altri pianeti, a cura di Giorgio de Finis, Marilena Morabito e Roberto Sottile viene esposta in maniera permanente al MAAM di Roma.

L’estate dello stesso anno, all’ interno del Festival Internazionale del Cinema di Frontiera - Marzamemi (Siracusa), ha inaugurato la sua personale Le confessioni del tempo a cura di Roberto Sottile.
All’inizio del 2017 decide di trasferirsi a Barcellona dove inizia un periodo di sperimentazione tecnica. A Maggio viene invitato dall’ente Servizio Cultura di Frascati presso le Scuderie Aldo Brandini in una collettiva chiamata ContemporaneaMente. Ad Ottobre una produzione di cinque opere realizzate con carbone su carta lo vedrà partecipe di un’esposizione dal tema Viaggio Metaforico nel quartiere Raval di Barcellona.
il 28 settembre 2018 inaugura la personale “ladri di luce” presso la galleria “mirabilia” di Giano Del Bufalo a cura di paola aloisio. Lanciando il manifesto dello “stradismo”o “nuovo romanticismo” tutti i pezzi della mostra vengono venduti nelle prime ore.

Nel dicembre 2018 espone presso la galleria RVB arts nella collettiva “miths and legends”.

Nel maggio 2019 inaugura la personale “Cuori di cristallo” a cura di Michele Von Buren. Testo critico di Luisa Grigoletto, presso Rvb.Arts (Roma)